sabato 15 marzo 2008

7: DUE OZEKI ALLA FRUTTA





7. Homasho raggiunge l'incredibile cifra di 7-0 a danno di Wakakirin (3-4) per Oshidashi e Oshidashi è anche il Kimarite vincente, nonchè piuttosto tipico, con cui Tochiozan ha la meglio su Otsukasa (4-3). Inutile il piccolo passetto all'indietro provato da Otsukasa dopo il Tachi-Ai perchè Tochiozan (7-0) lo incalza e lo sconfigge senza troppe difficoltà. Continua il rilancio di Yoshikaze (3-4) che aggira Kaiho (0-7) con Okuridashi e lo batte.

Takamisakari contro l'ottimo Kasugao è davvero una sfida dalle grandi potenzialità tecniche e spettacolari. Parte alla grande Kasugao che trasporta Takamisakari sul bordo del Tawara, ma "Robocop" si defila e si riporta a centro Dohyo, sfuggendo alla presa del rivale koreano. L'azione, a questo punto, si ribalta ma Kasugao resiste e replica...e di nuovo Takamisakari sfugge, defilandosi, all'assalto di Kasugao che viene poi preso in controspinta con Yorikiri, portato sul limitare del Dohyo e poi uccellato con due Uwatenage consecutivi di cui il secondo, sebbene non velocissimo, decide il match. Bravissimo il flessuoso Takamisakari (6-1) ad aver ragione del discreto Kasugao (4-3).

Sfida pesante tra "Flat Face" Iwakiyama e Futeno. Con Tsuppari potenti Iwakiyama prova ad attaccare subito, soprattutto per evitare che Futeno riesca a cingerlo col suo proverbiale Yorikiri. All'inizio Iwakiyama sembra riuscire nell'intento ma i suoi colpi, sebbene potenti, sono lenti e sempre meno vigorosi e consentono dunque a Futeno di raggiungere il Mawashi rivale. E' la mossa decisiva perchè, proprio come Iwakiyama aveva immaginato, Futeno (5-2) cinge Iwakiyama (2-5) e lo sconfigge con Yorikiri classico e nemmeno troppo difficile.

Difficile commentare un bout tra due rikishi posti sullo 0-6 ma è quello che si deve fare per Tochinonada e Toyohibiki. Il Tachi-Ai di Toyohibiki è leggermente più ficcante ma Tochinonada (1-6) non si fa intimorire e sposta il baricentro del suo corpo in avanti per tagliare la spinta del rivale e abbrancarlo subito in presa. "Tank" Toyohibiki viene afferrato dai fianchi, incalzato e dunque prova a piazzare le gambe a mò di àncora per evitare di essere sospinto troppo indietro, ma è proprio allora che Tochinonada, molto più esperto e tecnico del rivale, si ferma e lancia la proiezione in Uwatenage che manda Toyohibiki a gambe all'aria (0-7).

Goeido contro Tamakasuga. La giovane brillantezza del gioiellino Goeido contro l'esperienza un pò arrugginita ma sempre ben voluta del vecchio Tamakasuga. Tamakasuga parte stranamente meglio ma Goeido lo aspetta, lo sbilancia con una manata e poi si riporta in presa. I due sembrano mufloni pronti allo scorno ma Goeido (4-3) ci mette quel pizzico di varietà tecnica che lo sta rendendo famoso e piazza una mano sulla nuca di Tamakasuga (2-5) per poi scartare e abbatterlo con presa interna sinistra in Shitatedashinage. Nulla da dire. Goeido ha condotto bene il suo match.

Sfida europea è tra Roho e il georgiano Kokkai, fin'ora eccellente col suo parziale quasi immacolato (unica sconfitta: ieri contro Wakanoho). Tachi-Ai perfetto di Roho (4-3) che incalza subito Kokkai, lo pressa alla perfezione e riesce a piazzare in un sol colpo la doppia presa saldissima con cui inizia subito la spinta. Kokkai (5-2) si torce ma non può difendersi e in un baleno viene trascinato fuori dal Tawara per Yorikiri. Vittoria blitz del russo Roho.

Ultima sfida tra quelle "minori" è quella che vede impegnati i vecchi Wakanosato e Dejima. Wakanosato va incontro a "missile" Dejima per evitare che la sua carica trovi troppo campo e velocità, dopodichè prova a far salire le braccia dal basso per arrivare sotto le ascelle di Dejima che però preme e contrae la posizione di Wakanosato che recede pericolosamente. Il match sembra deciso quando Wakanosato (2-5) scarta e per un attimo sembra avere la meglio su Dejima il quale, invece, mantiene l'equilibrio, si gira e ritorna come un demonio su Wakanosato che non alza difese valide per resistere all'Oshidashi di Dejima (2-5). Punto speranza per lo "sferico" Dejima?

Dopo la pausa ecco salire sul Dohyo la potenza di Baruto contro l'alta qualità di Kyokutenho. Splendido il mongolo (5-2) che scatta come una molla sul Tachi-Ai per poi portare l'attacco defilato sulla sinistra. Baruto, incalzato da destra, si china e piazza una presa destra interna mentre Kyokutenho, fulgido e prepotente, lo attacca e lo trascina all'indietro con uno Yorikiri molto ben preparato. Baruto (5-2) si inarca sul Tawara, si flette, per un attimo esce dal cordolo ma poi deve cedere di nuovo, e stavolta definitivamente, sul pressing asfissiante di Kyokutenho che non molla il suo Yorikiri perfetto. Quanta qualità, questo Kyokutenho!

Interessante il match tra il sorprendente Hokutoriki e il giovane Wakanoho. Sul Tachi-Ai di Wakanoho, Hokutoriki risponde alzando le braccia, come di consueto, per arrestarne la carica. Wakanoho risponde e Hokutoriki ne approfitta per cingerne l'arto destro. Wakanoho, però, nota che la difesa bassa del giapponese è ormai del tutto sguarnita e col sinistro afferra dabbene il Mawashi di Hokutoriki (6-1) per poi scuoterlo e portare la pressione in Yorikiri. Hokutoriki è sbilanciato dalla pressione mancina dell'avversario russo e recede sino ad uscire sconfitto per Yorikiri sulla testarda continuità di Wakanoho (4-3).

Sfida tra ultra-delusi è quella che vede impegnati Toyonoshima, ancora a secco di vittorie, e lo "sceriffo" Miyabiyama, ieri vincitore per la prima volta in questo Haru-Basho. Davvero inconsistente Toyonoshima che subisce gli Tsuppari di Miyabiyama senza far altro che recedere ma furbo è invece il tentativo finale di scarto da parte del piccolo "Toyo" (0-7) che però viene centrato da una poderosa manata di Miyabiyama che lo spedisce fuori dal Dohyo prima di perdere l'equilibrio e saltare via. Miyabiyama (2-5) ha vinto con merito.

Difficile si prospetta il bout tra Kotoshogiku e Asasekiryu, due rikishi più noti per gli incontri lunghi e ben costruiti che per i blitz estemporanei. Kotoshogiku parte di slancio mentre Asasekiryu prova a bloccarlo alzando la guardia, per chiuderne la presa. Il Sekiwake, però, riesce a far scivolare internamente il braccio sinistro nella difesa del rivale mongolo e costruisce così il consueto Yorikiri a strappi che tanti risultati gli è valso. Asasekiryu (4-3) resiste una e due volte, rilanciando in controtempo sulla spinta di Kotoshogiku (3-4) ma sul terzo tentativo, burrascoso e variato nella postura, deve cedere definitivamente.

Aminishiki sfida un altro campione e cioè l'Ozeki Kotomitsuki. Ma ancora una volta ci scappa la mossa a sorpresa. Scatto di Kotomitsuki (2-5) ed Aminishiki (4-3) scarta con un mezzo Henka, affronta sul fianco sinistro l'Ozeki sbilanciato e poi lo abbatte senza difficoltà con Tsukiotoshi. Lento, ingenuo ma anche un pò vessato il povero Kotomitsuki che ora, purtroppo, si trova di fronte ad un proseguo di torneo davvero drammatico.

Anche Kotooshu se la passa male e prova a rilanciarsi contro la sua nemesi Tokitenku, a sua volta in crisi dopo una buona partenza di basho. Ancora una volta, tuttavia, è disastrosa la condotta di gara dell'Ozeki bulgaro, che parte con un Tachi-Ai decisamente troppo eretto e consente a Tokitenku (3-4) di contrastarlo con un Nodo-Wa molto vigoroso che sbilancia Kotooshu stesso. Il bulgarone cerca di forzare la mossa ma senza una tattica che brilli per un minimo di intelligenza e difatti viene castigato dall'Hatakikomi di Tokitenku, che toglie la presa alla gola del gigante europeo, si sposta di colpo sulla propria sinistra e lascia precipitare Kotooshu in terra, ormai privo di equilibrio. Tristissimo il Sumo messo sul Dohyo dallo pseudo-Ozeki Kotooshu che sembra recesso tecnicamente al rango di un Makushita!

Chiyotaikai, invece, è un Ozeki con ben altri obiettivi rispetto a quelli ormai frustrati del bulgaro Kotooshu. Pronti, via e "Chiyo" non si lascia dir nulla che comincia a tempestare con Tsuppari velocissimi il povero Kakuryu (3-4) il quale è dunque costretto a subire senza nemmeno reagire. Assolutamente ovvio, a questo punto, l'Oshidashi conseguente con cui Chiyotaikai (6-1) chiude il bout.

Ultimo Ozeki del lotto è il vecchio Kaio che affronta il Sekiwake Ama! Partenza a braccia alte di Ama che prova a colpire il volto di Kaio ma l'Ozeki, pur patendo le schermaglie avversarie, riparte e incalza Ama, che scappa all'indietro per evitare la presa di Kaio. Ama gira in tondo, cercando un pertugio per attaccare Kaio che però tiene bene il centro del Dohyo e, sull'ennesimo tentativo a braccia alte di Ama, blocca l'arto sinistro del Sekiwake (3-4) e poi gli si fa addosso. Ama, incastrato tra le mani di Kaio (nella foto d'archivio in basso) che subisce la spinta, recede, riesce a liberare il braccio dalla morsa ma si ritrova ormai sotto il corpo maestoso di Kaio, che lo manda in terra con una spinta in Oshitaoshi (5-2).

Conduce il match sempre all'attacco, Asashoryu! Contro il Komusubi Takekaze, Asa conduce ma Takekaze risponde con buon dinamismo. Sul Tachi-Ai Asashoryu prova un flebile buffetto che non scuote Takekaze, molto pronto in difesa. Asa piazza una presa ben replicata da Takekaze che chiude la guardia ed impedisce ad Asashoryu stesso di affondare internamente con le braccia. Asa non si disunisce ma Takekaze non gli è da meno e con un colpo in Oshidashi spedisce all'indietro lo Yokozuna che risponde riportandosi sotto e assestando un sonoro ceffone a Takekaze. "Jabba" cambia dunque fronte sull'iniziativa di Asashoryu e lo segue con postura bassa, costringendo Asashoryu a doversi impegnare per cercare il pertugio giusto e portare la sua prima, vera offensiva. Succede tutto in un attimo; Takekaze (1-6) si appoggia sulle braccia di Asa ma subisce la schivata dello Yokozuna che ritrae gli arti, scarta leggermente sulla sinistra e accompagna lo sbilanciamento del Komusubi con una manata laterale dietro la nuca del rivale. Asashoryu ha vinto con Hikiotoshi come da foto al centro e con pieno merito (7-0).

Davvero tremendo il confronto tra Hakuho e Kisenosato. Dopo un primo "Matta", Kisenosato parte con maggiore velocità e va in pressing, con presa bassa, sullo Yokozuna mongolo. Hakuho alza la guardia e prova a cingere dall'esterno Kisenosato, che però trova il pertugio per alzare il sinistro internamente sotto l'ascella destra di Hakuho che subisce. Kisenosato coglie l'attimo, incalza e trascina all'indietro Hakuho, che cerca di replicare portando colpi in Tsuppari su Kisenosato, il quale è costretto a mollare la presa e rilanciare subito dopo con altri Tsuppari. Il confronto si è fatto violento ma è Kisenosato, fra i due, a farsi più aggressivo. Hakuho scarta, manda il Komusubi fuori giri ma gli concede troppo campo, forse per rifiatare, e consente dunque all'indemoniato Kisenosato di riproporsi in attacco con Tsuppari violenti. Hakuho viene di nuovo incalzato, retrocedendo sulle sferzate di Kisenosato, ma vi replica ancora con forza. Il pubblico è impazzito perchè capisce che il duello è davvero in perfetto equilibrio e, anzi, è forse il Komusubi giapponese ad averlo in lieve vantaggio di condotta. Hakuho recede ancora, dunque, si ritrova di nuovo in zona Tawara, ma ancora una volta la mette sulla potenza e forza l'assedio di Kisenosato con colpi violenti diretti al bersaglio alto. Kisenosato, oltretutto, inizia ad eccedere, a farsi troppo sfrontato e non si accorge, sull'ennesima avanzata prepotente, che Hakuho ha ritrovato un attimo di lucidità, ha piazzato il sinistro internamente e dopo un lieve spostamento laterale, approfittando della postura fattasi scomposta di Kisenosato, lo beffa con uno Shitatedashinage un pò a sorpresa, come da foto in alto. Hakuho ce l'ha fatta (6-1)! Dopo un bout durissimo è riuscito ad avere la meglio di uno strepitoso Kisenosato (3-4) dimostrando al pubblico tutto che si è grandi Yokozuna anche e soprattutto nei momenti di difficoltà. Un applauso sincero ad entrambi i contendenti.

Est
Kimarite
Ovest:

W-J2 Koryu 2-5*
tsukitaoshi
W-M16 Ryuo 1-6

W-M15 Sakaizawa 3-4
oshitaoshi
W-M14 Kakizoe 5-2*

E-M13 Homasho 7-0*
oshidashi
E-M15 Wakakirin 3-4

E-M14 Kaiho 0-7
okuridashi
W-M12 Yoshikaze 3-4*

E-M12 Tochiozan 7-0*
oshidashi
E-M16 Otsukasa 4-3

W-M11 Takamisakari 6-1*
uwatenage
W-M9 Kasugao 4-3

E-M9 Iwakiyama 2-5
yorikiri
E-M10 Futeno 5-2*

E-M11 Toyohibiki 0-7
uwatenage
W-M8 Tochinonada 1-6*

E-M8 Goeido 4-3*
shitatedashinage
W-M10 Tamakasuga 2-5

E-M6 Roho 4-3*
yorikiri
W-M5 Kokkai 5-2

E-M5 Wakanosato 2-5
oshidashi
W-M6 Dejima 2-5*

E-M7 Baruto 5-2
yorikiri
W-M4 Kyokutenho 5-2*

E-M4 Wakanoho 4-3*
yorikiri
W-M7 Hokutoriki 6-1

W-M3 Toyonoshima 0-7
oshidashi
W-M2 Miyabiyama 2-5*

E-M1 Asasekiryu 4-3
yorikiri
W-S Kotoshogiku 3-4*

E-M2 Aminishiki 4-3*
tsukiotoshi
W-O Kotomitsuki 2-5

E-O Kotooshu 2-5
hatakikomi
E-M3 Tokitenku 3-4*

W-M1 Kakuryu 3-4
tsukidashi
W-O Chiyotaikai 6-1*

E-O Kaio 5-2*
oshitaoshi
E-S Ama 3-4

W-K Takekaze 1-6
hikiotoshi
W-Y Asashoryu 7-0*










1 commento:

Akinogal ha detto...

This comment has been removed because it linked to malicious content. Learn more.