sabato 2 ottobre 2010

PIPPOOSHU AL SENSHURAKU
























Come promesso giorni fa, vi propongo le fotografie da me scattate in diretta durante il Senshuraku dell'Aki-Basho 2010 di Tokyo a cui ho avuto il piacere di assistere personalmente in compagnia di mia moglie Asuko (siamo nella foto in alto) ed a due nostri cari amici, Nori e Miyako. Naturalmente proporre tutte le foto scattate durante quella piacevolissima giornata non era possibile ma ne ho scelte diverse piuttosto significative. Siamo giunti al Kokugikan di Ryogoku poco dopo le ore 15.00, quando i primi Juryo avevano appena finito il loro incontro ed il caso ha voluto che mi ritrovassi davanti il vecchio Jumonji (pessimo Make-Koshi, il suo) cioè il vecchio lottatore che incontrai la mia prima volta a Ryogoku (trovate la foto assieme a lui in uno dei miei più vecchi articoli della taverna) quasi che il destino abbia voluto legarmi a questo vecchio rikishi. Subito dopo ho proposto alcune foto prese dal Dohyo, dove potrete notare un pò tutti i rikishi, tra cui il Juryo Miyabiyama, Goeido, poi tutti i Maegashira durante il Dohyo-Iri, Hakuho, Gagamaru (con la sua abnorme stazza) Takamisakari durante il suo consueto gesto di caricamento (incitato dalla folla con scrosci infiniti) ed ancora il saluto dei Sanyaku, il big-match Kotooshu-Baruto, Kaio che perde contro Aran ed ovviamente una sequenza finale con Hakuho. A voi.

2 commenti:

Andrea ha detto...

Anzitutto permettimi di complimentarmi per la bellezza di tua moglie! :) In secondo luogo, grazie infinite per le foto!! Deve essere incredibile poter assistere dal vivo!!!
Segnalo che il Sumo è arrivato sull'edizione online della Repubblica, con un piccolo video ed un commento ancora più scarno sulla cerimonia del ritiro di Asashoryu.. http://tv.repubblica.it/copertina/il-re-del-sumo-si-ritira/54102?video
Inoltre ho per caso trovato queste foto nell'archivio di Getty Images: http://www.gettyimages.com/detail/104695972

Pippooshu ha detto...

Grazie Andrea! Come al solito sei sempre molto gentile. Effettivamente vivere il Sumo dal vivo, per chi come noi ne è appassionato, è davvero una bellissima esperienza, anche se per la verità nel senshuraku di questo Aki-Basho quasi tutti i verdetti erano stati proclamati, eccezion fatta per Tochinonada e Sokokurai. E naturalmente per il record di Hakuho, che a questo punto può essere fermato ogni bout (se ci si riesce).