sabato 4 maggio 2013

TRA DOHYO E KOI-NOBORI

Pre-Basho report. Ieri gli Ozeki Kisenosato e Kotoshogiku si sono affrontati 17 volte e ben 15 bouts sono stati a pannaggio del "Kid". "Giku" ha provato più volte a sospingere via il rivale da dietro ma Kisenosato è riuscito sempre a voltarsi e vincere. Alla fine della sessione proprio Kisenosato ha spiegato che questi matches sono stati organizzati appositamente per lui dal proprio Oyakata e che grazie ad essi il "Kid" ha potuto testare lo stato eccellente della sua muscolatura, apparsa davvero tonica e potente. Kisenosato ha alluso al suo sogno di conquistare per la prima volta uno Yusho ma a parer nostro il suo problema più grande rimane una certa miopia tattica che lo pone certamente in difetto contro avversari non solo potenti ma anche fantasiosi e varii come Harumafuji ma anche lo stesso Hakuho. Kotoshogiku in questo senso, pur forte, ci pare l'avversario meno adatto per migliorare le performance di Kisenosato.
 
 
Nei giorni precedenti, invece, Hakuho ha provato una dura sessione interna contro il neo-promosso Daikiho, apparso stravolto (seconda foto sopra) dopo ben 15 bouts e 21 Butsugari-Keiko contro lo Yokozuna. Anche ieri, per altro, Hakuho ha dedicato 10 bouts al giovane Daikiho (terza foto sopra). Harumafuji invece, ancora provato dall'infortunio all'anca che pare averlo funestato già durante lo scorso Basho, si è dedicato molto, nei giorni scorsi, allo stretching ed ha partecipato con alcune scolaresche alle feste della golden week, esponendo le famose Koi-Nobori (le bandiere-carpa) assieme ai bambini (foto sotto).
 

2 commenti:

Roberto Foschi ha detto...

Buongiorno,
volevo segnalare che lo yokozuna ritirato Taiho è morto il 19 gennaio 2013. http://www.japantimes.co.jp/news/2013/01/20/national/taiho-dies-at-72-after-legendary-sumo-career/#.UYUS7bWjdZc
Non avendo visto un post a riguardo ho pensato che fosse sfuggito.
Colgo l'occasione per ringraziare dell'ottimo servizio.
Cordiali saluti
Roberto Foschi

Pippooshu ha detto...

Lei ha perfettamente ragione. Purtroppo l'argomento è stato colpevolmente omesso ma non tarderò a proporre un lungo articolo sulla vita (e la morte) del mitico Yokozuna Taiho. La ringrazio molto per la giusta osservazione.