martedì 16 marzo 2010

3: DUE SEKIWAKE AL TOP






La stella di Hakuho è ben lungi dallo spegnersi. La sua luce brilla forte anche oggi, nel cielo di Osaka, illuminando il Dohyo nella 3a giornata dell'Haru-Basho 2010 e sottolineando come l'era dell' "Airone bianco" sia ancora molto in auge. Lo Yokozuna, con la sua azione potente, non ha problemi a disfare la difesa dell'esperto Wakanosato (0-3) e quindi condurlo all'indietro, fuori dal Tawara, con uno Yorikiri in Migi-Zashi molto pulito (nella foto in alto). Si tratta del punto del 3-0 per il campionissimo mongolo.

Scendiamo poi sul terreno egli Ozeki. Kotooshu si rifà dopo la solita sconfitta patita contro Aminishiki e va sul 2-1 liquidando Kyokutenho (0-3) con Yorikiri. L'assalto del bulgarone si fà forte della lunghezza dei propri arti e costringe il pur sinuoso avversario ad un'empasse da cui non riesce ad uscire nemmeno con le consuete rotazioni finali. Nessun Utchari per Kyokutenho, dunque ma un bel Yorikiri classico classico per Kotooshu. Stesso esito per l'altro ragazzone della Sadogatake-Beya: Kotomitsuki va anche lui sul 2-1 ed anche lui ci va grazie ad uno Yorikiri. Azione ruspante del giapponese ai danni del russo Aran e strappi focosi fino alla conclusione finale. Forse troppo passiva la risposta sul Tachi-Ai di Aran (0-3).

Passata la questione Sadogatake, c'è da parlare di Harumafuji. Va spedito come un treno l'ex Ama, che si gioca un match difficile contro il rapido Kakuryu (0-3) un altro mongolo capace di movimenti fulminei e di un Tachi-Ai rapido quasi quanto quello di Haruma. L'Ozeki, però, è più brillante e soprattutto più concreto nel raggiungere la presa utile in Hidari-Zashi e chiudere un match preventivato come ostico, anche stavolta con Yorikiri molto pressante (3-0: seconda foto). Se Harumafuji sta bene, il ragazzo mongolo può puntare allo Yusho.

L'Ozeki perdente, invece, stavolta è Kaio. Il vecchio decano cede sull'azione sinuosa del piccolo Sekiwake Toyonoshima (3-0: terza e quarta foto) che lavora bene col corpo, piega la schiena ed entra nella difesa dell'Ozeki, afferrandolo in Morozashi e dando tutto se stesso nella fase finale del bout, quando riesce a schiacciare Kaio fuori dal Tawara (2-1) con Yoritaoshi. "Toyo" appare in buona forma e se la schiena del piccolo trottolone risponde come sa, da Toyonoshima ci si può aspettare un torneo in doppia cifra.

Un altro Sekiwake imbattuto è Baruto. L'estone sembra puntare davvero alla promozione e per farlo sa di dover raggiungere almeno 12 vittorie, se non addirittura le 13 espresse per voce dall'esponente del Riji-Kai, Tomozuna. Stavolta l'europeo non chiude la morsa in uno Yorikiri, anche perchè Kisenosato non gliene dà la possibilità, agguantando subito il Mawashi in presa bassa destra ed allora, sceso sul terreno dell'Oshi-Sumo, Baruto prende a sportellate il Komusubi (1-2) e ne rompe la difesa con Tsuppari molto potenti lanciati sul volto di Kisenosato, fino a sconfiggerlo con Oshitaoshi. Il liscio finale di Baruto, sulla schivata del Komusubi, mette un pò a rischio l'avanzata imperante del Sekiwake (foto in basso) ma fortuna vuole che Kisenosato stesso sia troppo scomposto per poter colpire in controtempo e venga dunque finito con una spinta finale data quasi di spalla. Match meno "pulito" del consueto ma variante tattica propositiva per Baruto, che va dunque sul 3-0.

Giornata storta per i Komusubi, evidentemente, perchè anche Aminishiki finisce per prenderle. La guerra di movimento mossa contro Goeido vede il giovane M3 prevalere finalmente per Oshidashi e guadagnare un punto utile per muovere il suo score sin'ora bloccato sullo 0 (1-2 per entrambi i rikishi).

Ma veniamo infine agli "sparring partners" di questo torneo. Kotoshogiku (3-0) non si ferma più e vince il focoso duello tra locomotive contro Toyohibiki (1-2) prevalendo per Oshidashi. Colpito un pò in controtempo, il "Tank", e quindi beffato dall'azione perfettamente sincronizzata di Kotoshogiku. Altri 3-0 sono quelli di "Flat Face" Iwakiyama e Asasekiryu. Il primo ha sconfitto Shimotori (1-2) con Oshidashi, dando fondo a tutta la sua vivacità, mentre il secondo ha vinto contro Yoshikaze (0-3) ancora una volta grazie ad una Kimarite di alta qualità, stavolta un Kotenage. Torneo davvero superlativo quello di Asasekiryu. C'è un altro 3-0, ad ogni modo, ed è quello del mongolo Tokitenku, rikishi meritevole di ben altro Banzuke, del resto. L'infortunio patito dal rikishi della Tokitsukaze-Beya durante l'Hatsu-Basho, di fatto il primo Kyujo nella carriera di "Toki", ha costretto il nostro campioncino a scendere molto tra i ranghi Maegashira ma proprio in virtù di questo squilibrio tecnico, Tokitenku sta mietendo vittima dopo vittima, vincendo anche oggi e stavolta contro Hokutoriki (0-3 e crollo verticale per lui) con Yorikiri. Potrebbe essere una buona palestra, questa, per riportare il rikishi mongolo nella forma che più gli è consona e tornare quindi tra i primissimi ranghi dei Maegashira.

Vince Tokitenku, perde Takamisakari. Il famoso "Robocop" giapponese, infatti, è costretto a cedere sulla partenza violenta del bisonte georgiano Kokkai (2-1) che molla un pugno sul volto del rivale durante l'uscita dal Tachi-Ai e lo abbatte quindi per Oshitaoshi. Roba da saloon. Giornata felice per la Georgia, dunque, perchè Tochinoshin (2-1) vince a sua volta il proprio difficile duello contro Tamawashi (1-2) e con uno Yoritaoshi molto atletico riesce ad avere la meglio sull'avversario. Vittoria, infine, di Tochiozan (2-1) per Oshidashi su Tosayutaka (0-3) e di Homasho (2-1) per Hikiotoshi beffardo a danno del pesante e rugginoso Miyabiyama (1-2). Kakizoe (1-2) subisce lo Yorikiri di Hakuba (1-2) e cede proprio come "Jabba" Takekaze (1-2) contro il positivo Kitataiki (2-1).

Est
Kimarite
Ovest:

E-J2 Masatsukasa 2-1
yorikiri
W-M15 Mokonami 1-2*

E-M15 Sagatsukasa 2-1*
oshidashi
E-M16 Kasugao 1-2

W-M16 Bushuyama 2-1
kotenage
W-M13 Tokusegawa 2-1*

E-M14 Kokkai 2-1
oshitaoshi
W-M12 Takamisakari 2-1*

E-M12 Okinoumi 1-2*
yorikiri
W-M14 Tamanoshima 1-2

E-M13 Tokitenku 3-0*
yorikiri
W-M11 Hokutoriki 0-3

E-M11 Asasekiryu 3-0*
kotenage
W-M9 Yoshikaze 0-3

E-M10 Kitataiki 2-1*
yorikiri
W-M8 Takekaze 1-2

E-M8 Iwakiyama 3-0*
oshidashi
W-M10 Shimotori 1-2

E-M9 Hakuba 1-2*
yorikiri
W-M7 Kakizoe 1-2

E-M7 Miyabiyama 1-2
hikiotoshi
W-M5 Homasho 2-1*

E-M6 Tochiozan 2-1*
oshidashi
W-M4 Tosayutaka 0-3

E-M4 Tamawashi 1-2
yoritaoshi
W-M6 Tochinoshin 2-1*

E-M5 Toyohibiki 1-2
oshitaoshi
W-M3 Kotoshogiku 3-0*

E-M3 Goeido 1-2*
oshidashi
W-K Aminishiki 1-2

E-S Baruto 3-0*
oshitaoshi
E-K Kisenosato 1-2

E-M2 Kyokutenho 0-3
yorikiri
W-O Kotooshu 2-1*

E-O Harumafuji 3-0*
yorikiri
E-M1 Kakuryu 0-3

W-M2 Aran 0-3
yorikiri
W-O Kotomitsuki 2-1*

E-O Kaio 2-1
yoritaoshi
W-S Toyonoshima 3-0*

6 commenti:

Andrea ha detto...

Ahaiaia Takamisakari inizia già a perdere.. Soffrirei troppo a vederlo retrocedere... :/

Pippooshu ha detto...

Confido che Robocop riesca ad ottenere il suo Kachi-Koshi (lo score finale attivo). Generalmente il suo problema è la tenuta, per cui inizia bene e finisce male ma combattendo in ranghi così bassi c'è la possibilità che Takamisakari tenga meglio. Vedremo...

Andrea ha detto...

Si si.. spero! Il fatto è che di solito quando inizia a perdere mi si deprime.. E già perdere alla terza giornata.. Sperem! Sennò poi mi rimane solo Iwakiyama! :p
Se consideri che ai tempi di eurosport i miei preferiti erano loro due e Chiotaykai.. non è che sto messo bene.. :p

Pippooshu ha detto...

Guarda, Iwakiyama è simpatico anche a me. Effettua un Sumo molto offensivo, fatto di peso ma non gli mancano discrete varianti tecniche. Il suo problema è la fase difensiva, soprattutto nella difesa del Mawashi contro rikishi che vanno in presa. Io ed alcuni ragazzi di Sumo.it lo chiamiamo "Flat face" perchè ha la faccia completamente piatta. Per altro è sposato con una bella ragazza. Comunque credo che Iwakiyama più che M3, M4 non possa diventare.

Andrea ha detto...

Si in effetti penso di avere iniziato a segurlo, Iwakiyama intendo, proprio perchè la sua faccia "strana" è stata una delle prime che mi sono ricordato.. inoltre mi ricorda vagamente un amico.. :)
Stavo guardando le foto degli esterne delle varie stables.. sai che pensavo fossero luoghi molto più.. uhm.. appariscenti?! In realtà vedo che dall'esterno non sono quel gran che altisonanti come luoghi!

Pippooshu ha detto...

No, infatti...sono localini molto sobrii. Dentro però hanno il loro dohyo personale, le cucine e tutto quel che serve...vorrei vederne uno e forse qt'autunno entrerò nella Kokonoe per visitarla, grazie ad un'amica.